Home

Con il FAI, Ciceroni per un giorno!

Non è stato facile prepararsi, studiare, provare…, ma la soddisfazione è giunta a premiare l’impegno speso! Stiamo riferendoci al Progetto “Apprendisti Ciceroni” del FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano, a cui diciotto baldi giovani delle classi terza F e terza G del Plesso Galilei di Montà hanno partecipato quest’anno, offrendosi come guide per illustrare il percorso di visita inerente Palazzo del Liviano e l’annesso Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte situati nel cuore del centro storico patavino, siti scelti non a caso, ma per celebrare il bimillenario della morte del grande storico latino.

Il progetto è risultato estremamente interessante per sviluppare abilità verbali e non verbali, padroneggiare strumenti espressivi, stimolare le capacità di esposizione ed educare al rispetto del bene comune, nonché incentivare l’approccio al volontariato e al servizio della comunità attraverso la trasmissione della cultura.

Al di là della scoperta di un angolo prezioso e davvero significativo del nostro territorio – i duecentocinquanta metri quadri di affreschi di Massimo Campigli e la quasi sovrumana statua di Tito Livio di Arturo Martini realizzati in epoca fascista nella cornice architettonica universitaria targata Giò Ponti, e la ricca collezione dell’umanista padovano Marco Mantova Benavides, nonché la Gipsoteca –  l’attività  è stata particolarmente utile per rafforzare il senso di responsabilità e l’autostima dei ragazzi coinvolti.

Moltissimi i visitatori, e non solo familiari ed amici…, desiderosi di conoscere un tassello della Storia locale e della Storia dell’Arte ad ampio spettro. E persino l’attenzione dei media, stampa e Tg3 Rai del Veneto, ha voluto valorizzare, per l'emozione dei presenti, un evento davvero indimenticabile!

Certamente un'esperienza da ripetere!

 

Una porta dietro l'altra

Anche quest’anno 13 alunni delle classi 3C e 3D della Don Minzoni possono con orgoglio dire “NOI C’ERAVAMO”: infatti, abbiamo partecipato – in veste di “Apprendisti ciceroni”- alla XXV edizione delle” Giornate di primavera”, tradizionale appuntamento del FAI (Fondo ambiente Italiano) che consente ad appassionati e curiosi l’apertura e la visita di luoghi insoliti delle città.

In questa edizione, nell’elenco di solito riservato a chiese, ville e palazzi antichi, vi era anche una “scuola vera”, in carne, ossa e …porte: il Fai ha infatti inserito i “Corridoi d’arte contemporanea - Duca d’arte”, meglio noti come “Duda”, realizzati da una cinquantina di artisti padovani che hanno accolto il gentile invito del preside Danieli a dipingere le porte delle aule di uno dei più gloriosi licei cittadini, il Duca d’Aosta. 

Seppur già rodati, grazie all’esperienza dello scorso anno presso la Basilica e la Scoletta del Carmine, è inutile nascondere che, anche sabato, l’emozione ha raggiunto livelli da cardiopalma per i nostri ragazzi: l’ansia e il timore di non farcela li hanno però accompagnati solo nei primi momenti poi, quasi magicamente, si sono immedesimati con maestria e sicurezza nel ruolo di ciceroni, accompagnando decine di gruppi di visitatori, curiosi di conoscere una galleria d’arte contemporanea così insolita.

Non ci resta che ringraziare la prof.ssa Padoan, volontaria FAI, che con pazienza ci ha accompagnato nella preparazione dell’evento, i genitori che mettono a disposizione il loro tempo e i nostri ragazzi che – pur scapicollando tra i tanti impegni che caratterizzano questi mesi di fine anno scolastico – hanno accolto la nostra proposta, con la solita, consueta carica di energia.

Ringraziamo, infine, chi ci ha sostenuto con la sua presenza sabato: compagni, genitori, docenti e un grazie particolare alla nostra dirigente.

 

Apprendisti ciceroni

Sicuramente emozionante per un Dirigente è poter apprendere dai propri allievi.....Ringrazio i "Ciceroni apprendisti" nelle Giornate di Primavera del FAI che con tanta passione e dedizione si sono cimentati in questa particolare attività ed hanno consentito a noi cittadini di Padova, di apprezzare i beni del patrimonio culturale della città.

F.to il Dirigente

Tommasina Paolella

 

EDUCARE ALL'INCLUSIONE

Educare all'inclusione. I Favolosi Animati...e poi...

Le classi 5A e 5B del plesso Petrarca, questa settimana si sono recate al centro "Polis Nova" ad assistere alla rappresentazione teatrale: I Favolosi Animati...e poi...

Questo progetto è stato pensato per i bambini della scuola primaria, per spiegare attraverso il racconto le diverse accezioni della disabilità e della diversità in genere, per imparare a conoscerle e a non averne paura, per prevenire giudizi e stereotipi, per diffondere la cultura del rispetto. Operatori e persone con disabilità, hanno dato vita ad una "lettura animata", una favola che racconta il valore della diversità e l'importanza dell'essere unici e speciali. Al termine del racconto i temi presentati nella storia sono stati affrontati con i bambini, facendo emergere le loro esperienze e i loro punti di vista.

Infine, in un laboratorio, ognuno di loro con il proprio "tutor per un giorno" ha realizzato una piccola creazione artistica a ricordo dell'esperienza.

Insomma, per qualche ora, abbiamo potuto immergerci tra ragazzi "speciali" che ci hanno insegnato quanto la vita sia preziosa e degna di essere vissuta.

W LA DIVERSITÀ !!!!!!

 

GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO

Il 27 marzo di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Teatro, istituita nel 1960 dall'International Theatre Institute-Unesco Mondiale ( di seguito denominato ITI).

Anche quest'anno il MIUR in occasione di questa giornata, emana un bando di scrittura teatrale denominato "Scrivere il teatro", rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

In allegato la nota prot. n. 1604 del 24 marzo 2017

 

Sessantesimo anniversario dei trattati di Roma

Il 25 marzo 2017 è stata la ricorrenza dei 60 anni della firma dei Trattati di Roma, considerati come uno dei momenti storici più significativi del processo di integrazione europea, perché rappresentano l'atto di nascita dell'Unione Europea.

Il Ministro Fedeli ha deciso di inviare ai Dirigenti Scolastici il discorso che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha tenuto davanti alle Camere in seduta congiunta mercoledì 22 marzo, perché sia oggetto d diffusione a tutte le studentesse e tutti gli studenti e stimolo alla loro riflessione accompagnata dagli insegnanti.

Allegato:

Discorso del Presidente della Repubblica

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
MENSA SCOLASTICA
Mensa scolastica
Banner