Home

FELICI IN FATTORIA!

Oggi i bambini delle classi prime della scuola Mazzini sono stati alla
fattoria Lungargine Brusegana. Che emozione vedere gli
animali..Accarezzare gli agnellini dalla morbida lana, i cavalli che
mangiano il fieno, le mucche che riposano all'ombra, i teneri coniglietti
nelle loro casette, il grosso maiale toscano e l’enorme gallo che corre
per l’aia. Poi tutti a fare il formaggio: che squisita bontà!

 

La 2^E al MUSME! di M.Fabrizio, M.Giarrizzo, F.Pivato, B.Tecsoiu, A,Zella.

Lunedì 3 aprile con le prof.sse Lincetto e Briani ci siamo recati in visita al MUSME, museo della storia della medicina, in via San Francesco. Ci aspettavamo fosse un museo “noioso”, con una guida che parlava senza sosta e con parti del corpo umano da guardare e basta. Ma non è stato affatto così!  Appena arrivati siamo stati accolti da un ragazzo molto preparato e simpatico, che ci ha accompagnati in un meraviglioso viaggio all’interno del corpo umano. La maggior parte del percorso del museo, a parte le prime due sale, è interattivo. I numerosi dispositivi tecnologici, come i tavoli “touch” e i giochi, danno risposte alle domande su “Come è formato?”, “Come funziona?”, “Come si guasta?” e “Come si cura?” il corpo umano. Abbiamo anche potuto prendere in mano un cuore e un cervello veri che avevano subito un processo di “plastificazione”.Questa uscita è stata proprio bella e coinvolgente, ma non vi diciamo più nulla perché vale la pena andiate a vedere il museo di persona: sappiate che è l’unico interattivo di Padova e ci si diverte davvero!

 

 

W LA PIZZA!!!

I bambini delle classi prime del plesso “Giuseppe Mazzini” il giorno 15 Marzo sono diventati

“ Provetti  pizzaioli” con tanto di DIPLOMA!

Grazie al progetto “ Una fiaba da mangiare, con l’orsetto ALIM  impariamo il gusto” è stato attivato un laboratorio manipolativo in collaborazione con il  "Dipartimento di prevenzione  servizio igiene alimenti e nutrizione” e gli artigiani UPA di Padova e della FISM.

I bambini, sotto la guida del pizzaiolo Andrea, si sono cimentati nella preparazione della pizza.

Ognuno, con il proprio panetto di pasta da stendere e farcire, ha preparato la pizza che poi ha portato a casa per essere infornata.

L’esperienza si è conclusa con l’assaggio di un pezzetto di pizza portato dal pizzaiolo Andrea, che ha arricchito la merenda di tutti!

Grazie agli Artigiani, al Dipartimento e ad Andrea!

 

La 3^E in visita alla Specola di Enrico Iovini

Martedì 28 marzo io e la mia classe, la 3^E della Don Minzoni, ci siamo recati con la prof.ssa Lincetto alla Specola nell’ambito delle attività del Vivipadova. La visita all’osservatorio astronomico di Padova per noi ragazzi è stata molto interessante e istruttiva, perché ci ha fornito molte informazioni sia riguardo i corpi celesti, sia delle varie tecnologie utilizzate e in via di perfezionamento nell’ambito dell’astronomia. La visita si è svolta in tre fasi: la storia dell’osservatorio, i laboratori e la presentazione delle attività svolte dagli astronomi dell’università. Al nostro arrivo siamo stati accolti da un giovane ricercatore che ci ha raccontato la storia dell’edificio di cui la Specola fa parte.All’inizio fu un carcere, nel XIII divenne il castello di Ezzelino III da Romano che a sua volta lo usò prima come prigione, poi come struttura difensiva per i principi di Padova e successivamente come deposito di munizioni. Caduto il tiranno, l’edificio fu abbandonato finché i Carraresi verso la fine del 1300 non lo ricostruirono e lo fecero affrescare e decorare. Nel 1767 poi la Torlonga, la torre del castello, fu innalzata e trasformata nella Specola, l’osservatorio astronomico di Padova di cui quest’anno si festeggiano i 250 anni (e in cui Galileo Galilei, a Padova a cavallo del 1600, non lavorò mai).

Ci è stato poi spiegato e mostrato come e con che strumenti si osservavano gli astri a quell’epoca. Successivamente ci siamo recati in un’aula dove con materiali di uso comune abbiamo realizzato uno spettroscopio e un quadrante. Infine, siamo stati accolti nello studio di un docente che con due collaboratrici, dopo averci divisi in tre gruppi, ci hanno mostrato il video della sonda Rosetta che sette anni fa è stata lanciata per esplorare la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko dalla forma particolare, generata dallo scontro di due corpi celesti, costituita da ghiaccio e roccia e quello di una missione che tra qualche anno raggiungerà Mercurio per studiare l’origine dei suoi crateri e di quelli sulla Terra.

 

 

Palestra di BOTTA e RISPOSTA alla Galilei!

E’ per il terzo anno consecutivo che il Plesso Galilei di Montà partecipa con soddisfazione a “Palestra di Botta e Risposta”, il progetto centrato sulla metodologia del dibattito regolamentato in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova nella persona del prof. Adelino Cattani, docente di Teoria dell’argomentazione presso il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata, oltre che presidente dell’Associazione per una Cultura e la Promozione del Dibattito, A.C.P.D.

A cimentarsi nei giorni scorsi nel cosiddetto “dibattito finale” sono stati gli alunni delle classi PRIME e SECONDE del Tempo Prolungato che, a colpi di argomentazioni, si sono sfidati su due temi alquanto distanti tra loro per importanza, e comunque in grado di stimolare – pur a diversi livelli – capacità di ricerca, di ragionamento, di esposizione, nonché di sviluppare abilità verbali e non verbali.

Ma scendiamo in dettaglio. I ragazzi “più piccoli” hanno scelto di fronteggiarsi su quello che, ad ancora un paio di mesi dal termine delle lezioni, appare loro come un vero e proprio “miraggio”: una bella vacanza! Meglio al mare o in montagna? Non vi diremo mai chi l’ha spuntata (gli "HEIDI FOREVER" o i "GENTE DI MARE"), anche perché de gustibus…; sappiate, però, che gli interventi sono stati elogiati da entrambi i giudici presenti (il prof. Cattani e il prof. Senofonte Nicolli, supervisore presso Scienze della Formazione Primaria Università degli Studi di Padova, formatore, vice presidente ACPD) per la passionalità con cui sono stati condotti.

Decisamente di altro spessore il tema dibattuto dai più “grandicelli”: il bullo è vittima o carnefice? Complesso (e forse impossibile) venire a capo della questione, ma i ragazzi hanno dimostrato di aver saputo sviscerare a fondo l’argomento, si sono documentati con rigore, hanno attinto anche – ed è forse questo che è stato più apprezzabile – alle esperienze personali per supportare la tesi per cui si erano schierati. E poco importa anche qui chi, tra la squadra "CATTIVISSIMO ME" e la squadra "IL BULLISMO NON DA' FRUTTI", abbia prevalso. E’ emersa piuttosto, ancora una volta, la bontà di un’attività volta a favorire l’abilità del role taking e le capacità logiche, basi dell’acquisizione di conoscenze interdisciplinari, ma anche in grado di “allenare” all’ascolto e alla comprensione delle idee altrui con atteggiamento rispettoso.

Naturalmente Palestra di Botta e Risposta non è stato un progetto per pochi. Le intere classi sono state coinvolte in un percorso articolato su più fronti nell’arco di ben due mesi: dalle lezioni frontali delle docenti di Lettere sulle procedure argomentative ai laboratori espressivi e  di gestualità con il prof. Alberto Riello, insegnante ed attore, collaboratore dell'U.S.T. di Padova;  dalla partecipazione come attori e spettatori alle simulazioni di dibattito in classe all’elaborazione di testi quale esito di ricerca personale e guidata.

Insomma, si è trattato di un’esperienza arricchente che ha messo ciascuno di fronte anche ai propri limiti, nel senso che ha indicato i correttivi cui ricorrere per migliorare nelle proprie competenze (della serie “di imparare non si finisce mai”), ma che ha pure consentito di attivare strategie di collaborazione e di comunicazione utilissime dentro e, ci si augura, fuori dalle pareti scolastiche.

 

SCIOPERO Giovedì 30 marzo 2017

Avviso a tutti i genitori degli alunni del XIV I.C. Galilei

Sciopero generale comparto scuola per l'intera giornata del 30 marzo 2017

 

I GENITORI SONO INVITATI AD ACCOMPAGNARE I FIGLI A SCUOLA ED ASSICURARSI CHE IL PERSONALE NON ABBIA ADERITO ALLO SCIOPERO.

LA SCUOLA HA GIA’ COMUNICATO SUL LIBRETTO PERSONALE DEGLI ALUNNI LA DATA DELLO SCIOPERO E LE MODALITA’ DA ADOTTARE.

 

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

DOTT.SSA TOMMASINA PAOLELLA

 

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
MENSA SCOLASTICA
Mensa scolastica
Banner